Comments

Rivoluzione nel mondo del bar: nasce a Roma l’anticafe’, il bar a tempo

Rivoluzione nel mondo del bar: nasce a Roma l’anticafe’, il bar a tempo

Siete in cerca di un’idea innovativa che dia nuova vita al vostro bar? Volete stupire i vostri clienti con un’offerta utile, ma finora poco considerata? Allora potete ispirarvi all’AntiCafè di Roma. Inaugurato lo scorso giugno nel quartiere di San Giovanni (via Veio 4 B), l’AntiCafè è un bar che cambia le regole del consumo: pagate il tempo trascorso nel locale, non quello che consumate.

Sì, avete capito bene. Per pochi euro l’ora, avrete a vostra disposizione uno spazio nel quale lavorare, studiare, chiacchierare con i vostri amici, rilassarvi o divertirvi con i giochi da tavolo. Potrete usifruire del WiFi veloce, del proiettore, della stampante, dello scanner, di libri, riviste e giochi da tavolo. In più, avrete la possibilità di ordinare caffè, tè, spuntini dolci e salati (muffin, sandwiches, torte, ciambelloni) o frutta di stagione, ma non c’è l’obbligo della consumazione. Infatti, potrete portare con voi da fuori tutto il cibo e le bevande che preferite. Se si vuole entrare, invece, solo per i pochi minuti di un caffè o di un cappuccino, si paga semplicemente la singola consumazione.

All’Anticafè, dunque, vale più che mai il detto “il tempo è denaro”, perché è tutto gratis, tranne i minuti: 4 euro per la prima ora, 3 per la seconda, 14 per un giorno e 200 per un mese.

Alle spalle di questo progetto ci sono tre giovani imprenditori laureati in discipline economiche, due ucraini ed un italiano, che si sono ispirati agli "ziberflat" russi (in italiano, "orologio"). Allo Ziferblat, infatti, tutte le consumazioni sono gratis, ma bisogna pagare una piccola somma che varia in base al tempo trascorso nel locale.

L’AntiCafè è un concept studiato per "chi non può pagare l'affitto di un ufficio o per chi studia in compagnia  –  spiega uno dei soci Leonid Goncharov – ma abbiamo anche spazi riservati a meeting ed esposizioni, e divani per far sentire a casa anche chi vuole solo bere un caffè, che poi è lo scopo di ogni bar".

Prima di tentare la fortuna in Italia, i tre giovani hanno lanciato l'AntiCafè a Parigi, nell’aprile del 2013, con un bar in zona Beaubourg ed uno a due passi dal Louvre.

Insomma, l’AntiCafè è un luogo di incontro e di condivisione, di scambio di idee e di pensieri, nel quale vivere il tempo secondo le proprie esigenze.

In Italia potrà funzionare? Secondo Vittorio Montesano, un altro dei soci, sì, e bene anche, perché “un bar del genere, di respiro internazionale, in un momento in cui studenti e professionisti si sentono cittadini del mondo, mancava qui nella Capitale".

 

 

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #1e73be;background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 180px;}

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi